Menu Chiudi

ll convegno: “L’editoria aumentata a servizio della tradizione e della cultura.” per lo storytelling del food, nel libro: “Passeggiando tra le Centenarie” con la realtà aumentata

Siamo stati informati del convegno: “L’editoria aumentata a servizio della tradizione e della cultura” di lunedì 28 giugno a Capodimonte alle ore 16:00, nella sede dell’AVPN – Associazione “Verace Pizza Napoletana”. Non sarà un evento con la sola presenza di Pizzaioli, o perlopiù non predominante.

Infatti avrà anche come ospiti il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, gli Assessori regionali Antonio Marchiello, Nicola Caputo e Felice Casucci, il Rettore dell’Università di Napoli “Federico II” Prof. Matteo Lorito, della Dott.ssa Rosanna Romano della direzione generale per le politiche culturali e il turismo, dell’Onorevole Alfonso Pecoraro Scanio, sostenitore del riconoscimento Unesco del lavoro del pizzaiolo napoletano.

Come abbiamo appreso dal Professor Angelo Chianese( Docente dell’Università Federico II di Napoli) non sarà un evento di sola presentazione dei risultati ottenuti dal progetto di ricerca REMIAM (Rete dei Musei Intelligenti ad Alta Multimedialità) del Distretto ad Alta Tecnologia per i Beni Culturali (DATABENC) sarà, continuando con una citazione, anche:” Soprattutto la testimonianza della possibilità di sperimentare le nuove tecnologie in favore della valorizzazione del patrimonio culturale immateriale e per la promozione turistica.

 Quindi si propone l’unione con la realtà aumentata e, non a caso, Lui sostiene che:” Il connubio tra stampa tradizionale e la realtà aumentata è la nuova frontiera di una innovazione che, nel caso specifico, può essere uno dei volani per la diffusione della conoscenza delle tradizioni e delle bellezze del nostro territorio. Grazie al mondo delle app per smartphone e tablet è oggi possibile sovrapporre o aggiungere filmati, narrazioni, spettacoli, visite in musei e spazi storici o culturali, a semplici pagine stampate”. 

Perciò ogni volume di: “Passeggiando per le centenarie. Le pizzerie storiche di Napoli” sarà il perno della discussione all’evento, per una narrazione di una realtà che è ormai una icona mondiale del nostro territorio sia per prodotto (la Pizza) che per professione, (quella del Pizzaiolo napoletano), quindi durante l’evento saranno visibili filmati raccontanti le bellezze del centro storico di Napoli e quelle della Regione Campania, visite nei locali delle pizzerie, racconti della storia delle pizzerie centenarie attraverso la voce dei pizzaioli.

Per riuscire in questa grande testimonianza, d’obbligo è stata la presenza delle tredici famiglie storiche di Napoli, riunite nell UPSN “Le Centenarie”, le quali, con il loro lavoro che si tramanda di generazione in generazione, per la difesa di un prodotto e di una professione che sono simboli del made in Campania, rappresentano la testimonianza di una realtà positiva che va difesa e valorizzata soprattutto sul piano culturale.

Non può mancare la precisazione del Presidente Salvatore Grasso che ha a cuore spiegare che: “L’UPSN “Le Centenarie” è nata con l’intento di dimostrare la grande attualità della tradizione che tuteliamoQuesto progetto, tra libro e realtà aumentata, è la perfetta sintesi di ciò che vogliamo fare come unione: mantenere vivo il ricordo attraverso i mezzi più recenti di comunicazione. Proprio per questa ragione, siamo fieri di sedere al tavolo del convegno”.

Per il valore simbolico che rappresenta, l’evento viene svolto nella sede dell’Associazione “Verace Pizza Napoletana”, impegnata da anni nella formazione di giovani pizzaioli e nel difendere La Pizza Napoletana nel mondo. Abbiamo a cuore la precisazione di Pizza Napoletana, perchè rappresenta il made in Campania che riguarda il prodotto pizza, ma connesso ci sono anche: “Le eccellenze agricole campane: dalla coltivazione e trasformazione del pomodoro alla produzione della mozzarella, dalla degustazione dei vini campani, tra i più premiati in Italia, alla produzione della birra artigianale, da sempre accompagnatrice della pizza, per finire con l’olio extravergine di oliva“.

Insomma per promuovere sempre più l’unico prodotto per davvero uno dei pochissimi prodotti D.O.P. , grazie al suo essere per davvero, made in Campania uno dei più forti fenomeni d’attrazione turistica, e che si spera possa riproporsi in questo momento di ritorno alla normalità come base e sostegno del rilancio dell’economia regionale. L’evento sarà trasmesso in diretta, ribandendo le ore 16:00, sulla pagina facebook del Progetto Remiam, seguendo la scaletta di programmazione presente nell’immagine in evidenza.

Ringraziando la Collega Emma Di Lorenzo per il grande supporto informativo, vi invitiamo a seguire l’evento.

Eugenio Fiorentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.