Menu Chiudi

Emilio Abruzzese della ChocolateNaples tra l’interviste del F.lli Fiorentino blog per la sua pasticceria d’innovazione nella tradizione

La legge dei grandi numeri prevede che ci si adegui sempre alla realtà in cui si vive e lavora per non essere discriminato o non considerato, ma l’innovazione nell’ambito culinario è cosa buona e giusta. Infatti nella grande tradizione napoletana per la Pasticceria Emilio Abruzzese di ChocolateNaples con la sua passione vuole creare innovazione nella tradizione, per cui l’interesse ci è nato e con un’esclusiva intervista abbiamo voluto capirci di più.

La scelta di chiamarsi ChocolateNaples non credo sia dovuta semplicemente all’ingrediente, perchè non sei una cioccolateria ma a cosa, e soprattutto perché all’inglese?

Il nome ChocolateNaples è stato pensato per un format che potesse essere sfruttato anche fuori italia …infatti in un prossimo futuro non ti nascondo che in cantiere ce la seconda sede di chocolate naples nel regno unito… Vorrei portare tutto lo spirito napoletano tutte le tradizioni dolciarie in giro per il mondo

La passione per il dolce come ti è nata?

La passione per la pasticceria è qualcosa che non puoi imparare, studiare, memorizzare; l’arte pasticciera è predisposizione, talento, intuito, memoria; non si può fare e poi replicare; quello che fai ora sarà, impercettibilmente, diverso da quello che farai domani

Sei più cornetteria o pasticceria?

In realtà siamo nati come cornetteria e con le nostre conoscenze in ambito del mondo pasticceria abbiamo elevato il Chocolate Naples come “la boutique del cornetto” quindi non direi che ce distinzione tra le 2 attività ma in realtà camminano di pari passo..

Noi campani siamo più per i dolci tipici, tu invece proponi novità, nuove interpretazioni, rivisitazioni, anche usando gli snack preconfezionati unendoli alle creme tipiche. L’una non snatura l’altra facendola perdere gusto o lo migliora? (esempio ad un tipico cornetto a cioccolato perchè aggiungerci uno snack Kinder non snatura il sapore)?

È vero che noi campani amiamo la tipicità’ ….ma il campano ama anche l’innovazione soprattutto negli ultimi anni c’è stata un’evoluzione dal punto di vista culinario….È sempre giusto essere legati alle proprie radici ma guardare al futuro in questo momento è importante ed è quello che propongo nel ChocolateNaples.

Perchè hai optato per la cornetteria e non essere una semplice pasticceria?
Come già ti dicevo cerco di far camminare insieme le 2 attività potenziando l’una con l’altra le varie imperfezioni…ti dirò il termine giusto è completare….. perchè in realtà la croissanteria è un ramo della pasticceria.

La tua interpretazione e proposta della pasticceria è molto moderna, come mai?Studiando all’estero quest’arte ho potuto vedere con i miei occhi le proposte che ci sono in altri paesi e come la clientela si approccia all innovazione e devo dire che il popolo campano è un passo avanti sull’innovazione….ho frequentato numerosi corsi sia per pasticceria che per la croissanteria e soprattutto sull’utilizzo del lievito madre.

Ringraziamo Emilio per la disponibilità per l’intervista, riuscendoci ad aprire a maggiori orizzonti di interpretazione dell’arte pasticcera che può essere allo stesso tempo tradizione ed innovazione, non a caso c’è anche la rima che fortifica il concetto.

Eugenio Fiorentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.