Menu Chiudi

L’involtino primavera alla napoletana diventa “involtino estate”, c’è più calore in certe Ricette & consigli

Un’idea in cucina può arrivare anche per caso, trovando spunti anche durante una semplice cena tra amici.
Infatti era il 2015 e con i miei cugini mi recai in un ristorante etnico.
Così mi innamorai del famoso involtino primavera. STRANO! perchè solitamente non mangio verdure ma quelle invece mi deliziarono il palato.
Ecco che improvvisamente si iniziò a parlare della nostra cucina con il proprietario, che sfidandomi con una scommessa mi motiva creare dal nulla  un involtino ma con la mia idea, ma di renderlo della mia terra!
Così nacque l involtino napoletano con friarielli e salsiccia, con patate e provola o con il soffritto, e, giustamente,   poi basta!
Fu una bellissima esperienza perché allora mi trovavo in un noto ristorante di via Chiaia a Napoli, e la gente veniva a mangiarne 5/6 alla volta…
Così oggi condividiamo con voi la ricetta
Ingredienti
Per la cialda
– Acqua 200ml
– Farina di riso 150g
– Sale 1 pizzico
– Pepe
– Per il ripieno sbizzarrirvi a piacimento

Adesso, concentriamoci riguardo i procedimenti

1) Ma iniziamo con una ciotola nell’unire acqua farina di riso sale e pepe e amalgamiamo il tutto.
2) Fatto ciò troveremo un impasto né troppo asciutto e ne troppo liquido

3) Prendiamo un padellino per crepès antiaderente e mettete una nocciola di burro molto easy…
4) E poi a fiamma moderata spennellare il padellino con l impasto e vedrete che pian piano si creerà un velo, e sarà tutto pronto quando i bordi si staccano dal padellino.

Una volta fatto ciò unite il ripieno e arrotolatelo prima nei lati e poi tutto alla fine con un dito umido sigillate il tutto e friggete a 190 C° finché non è bello doratoBuon appetito!

Danilo Esposito Chef Executive

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.