Menu Chiudi

La curiosità in cucina, quando come dolce c’è la frutta, le pesche grigliate

Tanta frutta è spesso la protagonista di molti dolci estivi perché capace, di rinfrescare, ma se offerte in maniera innovativa, può essere una vera e propria curiosità, come ad esempio le pesche grigliate.

In tanti storcerebbero il naso, perchè diciamo che il flambé è da tempo un aspetto importante della cucina moderna, ma qui il fuoco è solo presente sotto la griglia per della frutta e non della carne come solito.

Ma andiamo alla scoperta di questa novità, molto semplice da organizzare. Infatti c’è bisogno di una griglia o anche di una piastra ma soprattutto di pesche di ottima qualità, magari le pesche noci sono quelle che si prestano meglio alla preparazione perché dure e compatte e una volta tagliate a metà si separano facilmente lasciando il nocciolo al centro, che va eliminato! O cade semplicemente o lo si rimuove con uno scavino.

Considerando che le pesche vanno utilizzate intere, e non sbucciate, quelle con la buccia vellutata non sono particolarmente adatte, a meno che non vi piaccia la loro consistenza esterna: Infatti sarebbe meglio non quelle con la buccia vellutata perchè non sono particolarmente adatte a causa della loro consistenza esterna.
Bisogna anche scegliere un frutto non troppo maturo, ed abbastanza duro perchè dovendosi cuocere su una griglia potrebbe sfaldarsi.

Ma…. Quali pesche utilizzare?

Il frutto è meglio che sia duro e compatto, quindi le pesche noci sposano meglio questa idea essendo tali di base e soprattutto una volta tagliate a metà si separano facilmente e così si rimuove anche il nocciolo al centro, altrimenti, se non dovesse capitare usiamo con uno scavino o un coltellino.
Altro aspetto importante è che le pesche vanno utilizzate non sbucciate, perché quelle con la buccia vellutata non sono particolarmente adatte. Questo perché il frutto deve cuocere su una griglia e quindi deve essere particolarmente sodo e duro e non troppo maturo altrimenti si sfalda.

Prepariamo le pesche alla griglia con i passaggi della Ricetta

Per prima cosa lavate molto bene le pesche e asciugatele.
Tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo e poi vanno riposte sulla griglia


Spennellate la parte interna con del burro fuso e poi cuocete quella stessa parte sulla griglia per un paio di minuti. Non dovete cuocere anche sull’altro lato.

Come servire le pesche grigliate

La cucina è creazione, pazzia, quindi accompagnate con ciò che più sia e gustoso che venga in mente.
L’abbinamento più semplice e veloce è quello con il gelato, ma potete anche optare per delle creme casalinghe, come la crema pasticciera, oppure la crema inglese, o, ancora, una crema al mascarpone. Quest’idea di accompagnamento è quel tocco in più che rende speciale anche un dessert molto semplice.
Infine l’estetica con la granella non può mancare, quindi o si spolverizzano pistacchi, nocciole o mandorle oppure si sbriciolano biscotti. Provate gli amaretti!

La coreografia ha sempre un suo perchè

Quindi poi si può arricchire il dessert con gelato, crema inglese, panna montata, granella di frutta secca o quel che più vi piace o mirtilli, o semplicemente con il topping che più preferite.

Questa preparazione potete sfruttarla per grigliare molti altri frutti, un nostro consiglio è quello di provare anche con l’ananas, le albicocche e le prugne!

Eugenio Fiorentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.