Menu Chiudi

Le farine del Molino Piantoni, grazie ad un preciso studio del grano, per una varietà tra i nostri prodotti

É buon uso, ormai, tra tutti i Molini diversificare la propria produzione, garantendo una buona varietà di prodotti per la Ristorazione. Non è solo una questione di marketing, ma di studi delle forze graminacee necessarie per garantire prestazioni migliori agli artigiani durante il lavoro. Questa ricerca va avanti da anni!

Proprio come capita al Molino Piantoni, in cui è ben dal 1850 che si susseguono da cinque generazioni esperti prodigati alla ricerca della qualità e che resista.

Infatti nel tempo è stato necessario mantenersi all’avanguardia grazie a nuove soluzioni sui prodotti. Valutando l’evoluzione rispetto alle esigenze di mercato e all’innovazione attraverso ricerche di laboratorio, per migliorare la produzione.

Infatti il Molino Piantoni, nel corso della sua storia, ha creato una struttura sempre più performante. Diventando, con tutti gli elementi, un molino di nuova generazione.

Tra gli impianti di stoccaggio, per le materie prime e per il prodotto finito, e quelli di macinazione. Dopo tutto il saper miscelare farine è un’arte e questo li ha distinti nel mercato. Sono riusciti a coniugare: “Esperienza, abilità e tecnologiaper elaborare prodotti specifici.
Così il Molino Piantoni ha costruito nel tempo una vasta gamma, tra farine di grano tenero, fino alla commercializzazione di sfarinati di altri cereali o mix con una lavorazione classica e naturale. Non a caso l’azienda seleziona e acquista diverse tipologie di grano secondo le necessità del mercato e i principi di qualità. La ricerca dell’eccellenza del prodotto parte dall’accettazione
delle materie prime e dal ricevimento, che lo guidano al vero e proprio processo produttivo, che procede per step, in primis c’è la fase di prepulitura che precede la fase della premiscelazione, per poi seguire la fase di prima pulitura,  poi la seconda pulitura e poi la macinazione che permette di ottenere la farina e i relativi sottoprodotti.
Dopo lo stoccaggio il prodotto è indirizzato al reparto miscelazione seguito dalla fase di confezionamento dei sacchi. Producendo Farine professionali: Farine per panificazione, Semola, granito e farina integrale, semilavorati per panificazione. In questo settore, statistiche alla mano, sono tra i migliori prodotti, o almeno tra i più richiesti, ma sempre per diversificare e accontentare ogni esigenza, disponibili sono le Farine per Pizza in confezione da 10 e 25 Kg,  come le Farine per Pasticceria.

Tutto studiato in un laboratorio, che altro non è che il cuore del Molino, in cui avvengono tutte le fasi di ricerca e di analisi della materia prima e del prodotto finito, che arriverà solo dopo altri controlli si dividerli in tre tipologie in base all’ambito di analisi degli aspetti sia chimico-fisico: “verifica visiva e olfattiva della presenza di impurità, umidità, ceneri, glutine, peso ettolitrico per il frumento” , che reologico: “comprendono falling number, alveogramma Chopin, farinogramma Brabender, estensografo”( visitando il link sarà più facile comprendere) ed infine microbiologico: comprende la determinazione di carica batterica totale, lieviti e muffe, coliformi e salmonella; viene eseguito sia nei laboratori interni all’azienda sia periodicamente da un laboratorio esterno accreditato che si occupa anche del controllo metalli pesanti, determinazione dei fitofarmaci e residui di antiparassitari.”

Eugenio Fiorentino

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.