Menu Chiudi

Un insolito DiretTour per scoprire le dolci bontà e l’igiene della Pasticceria Marano Luigi a Giugliano di Napoli

Le bellezze e le curiosità offerte dalle occasioni del DireTour sono tante, e permettono di scoprire e valutare tanti fattori importanti nelle visite. Così capita che sempre in giro per consegne con collaboratori ci troviamo in quel di Giugliano, precisamente recandoci alla Pasticceria Marano Luigi che si dimostra subito un locale accogliente, grazie ad un’ampia entrata ma anche il personale all’interno, così mentre i ragazzi erano impegnati a scaricare io ammiravo le vetrine tra negozio, bancone e frigorifero ( tutto pulitissimo, lucente e brillante), ed ero rapito sia dall’odore di freschezza e pulito che da quello di una buona Pasticceria, che era acuita dall’attrazione dei colori sgargianti

 

 

 

 

 

 

ma dal gusto raffinato ed elegante. Magari troppi colori possono far credere ad un’essenza un pò troppo zuccherosa e pastosa ed invece no!  Per il giusto test ho voluto scegliere un must della Pasticceria napoletana, ovvero la Zeppola, per valutare le preparazioni inflazionate dalla suddetta, ovvero bignè e crema

notando una crema tenera, ben bilanciata nei dosaggi, anche non troppo pesante, infatti quasi sembra che accarezzi palato, gola, insomma tutto l’apparato addetto alla deglutizione. Anche se non ne fossimo a conoscenza, avremmo asserito che è tutto preparato con grande maestria e assoluta qualità delle tradizioni attraverso a buone materie prime, anche grazie la loro scelta delle giuste per lavorare, ma soprattutto per le loro dedizione ed attenzione al e nel lavoro

Non a caso nella zona è diventata un’istituzione dolciaria non solo grazie alla qualità, ma perchè capaci di unirci anche la giusta quantità, senza che nessuna sia deficitaria all’altra. Non a caso offre una buona quantità e varietà dei prodotti, che mi ha lasciato esterrefatto anche per la varietà di gusti, infatti si prova ad accontentare tutti sia gli amanti della tradizione che quelli dell’innovazione magari per dolci molto più giovanili, che comunque dimostrano il giusto equilibrio nei dosaggi, sia in gusto che in qualità visiva. Non a caso, anche se quelli non sono i miei gusti preferiti, ma non mi dispiacciono, le vetrine mi hanno fatto sognare.

e non solo quella del bancone centrale ma anche quella delle torte, tra frigo, cartelli espositivi e opere da cake designer, in modo da accontentare i gusti a tutte le età ed esigenze.

Peccato che questa visita è stata effettuata a mezza mattinata, perché anche la prima colazione è promettente
Andiamo a studiare o attendere l’occasione propizia per la prossima tappa del DiretTour! 
Eugenio Fiorentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.