Menu Chiudi

Perseguendo il proprio Storytelling del food è stata possibile la trasformazione da piccolo laboratorio a Rosticceria Vestuto ed è divenuta punto importante di ritrovo

Ogni Storytelling del food nasce attraverso un sogno nascosto nel cuore, per costruire con la passione e la fervente convinzione di riuscire che permesso alla tradizione di innovarsi e non a caso si è affermata la Rosticceria Vestuto ha ormai.

Nonostante sia tutto iniziato nel lontano 1967, quando Vincenzo Vestuto inaugura la Sua prima rosticceria. Iniziando con più prodotti, come focacce, ma offrendo varietà con parigine, frittatine, crocché e gli arancini. Ed è questa grande varietà che rende possibile l’elevarsi da “semplice laboratorio. Lo stesso negozio da piccolo, poi nel corso degli anni si è trasformato da piccolissimo laboratorio, nell’attuale famoso punto di ritrovo per tutti i giovani del quartiere e non solo.

Ed è così che nel 1991, forte del proprio impegno e di quello dei suoi collaboratori che sono sempre gli stessi anche se un pò in là con l’età, ma con un buon seguito per garantire il prosieguo dello Storytelling del food inaugurato con il Sig. Vincenzo che ha permesso un futuro ai propri figli, ed anche a quelli dei collaboratori, riuscendo a distinguersi con proprie specialità.

”Il buon Vincenzo non è mai stato contento dei traguardi raggiunti e voleva sempre di più, del tipo: “Deve essere più grande, ci vogliono i tavoli, i clienti vanno accolti in un clima confidenziale di scherzi e sorrisi” divenute le basi della Sua idea, che oggi è la stessa dei figli.

Infatti trasmettendo gusti, passione per la cucina, voglia di migliorare e ha reso la propria famiglia una vera e propria squadra, resistendo alle novità delle mode giovanili, sempre offrendo prodotti buoni e restando fedeli alle idee iniziali.

Eugenio Fiorentino

1 commento

  1. Pingback:Il crocchè non si realizza sempre con solita imbottitura, alla Rosticceria Vestuto è possibile anche ripieno di diversi gusti – Clementina Paone – Amatoriale- Professionista Get Ready

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.