Menu Chiudi

In laboratorio possiamo unire il napoletano all’americano, creando le donuts pizza

Troppo spesso il cibo di importazione estera vuole prevaricare il nostrano, ma in laboratorio possiamo fare pazzie. Infatti ho voluto unire uno dei concetti più americani riguardo i dolci, come le donuts, infatti chi non ha mai visto i Simpsons con Homer che fa una scorpacciata di donuts, cioè delle graffe dolci, infornate e glassate all’estrema potenza.

Ma non sono altro che ciambelle glassate a più gusti, applicando il concetto del “gourmet” anche al dolce. La Pizza è proprio così, dopo tutto è un disco di pasta che possiamo condire con l’ingrediente che vogliamo, ma in laboratorio mi sono voluta divertire facendo a quel disco un buco al centro, creando le mie donuts Pizza.

Trattandosi di un prodotto appunto da laboratorio, chiunque può farlo, non c’è bisogno del conoscere l’arte dell’ammaccare ma semplicemente quello dei dosaggi, usando per l’impasto questi ingredienti:

  • 450gr di farina 00 (io ho fatto metà farina 00 e metà farina manitoba)
  • 250gr di acqua
  • lievito di birra fresco
  • un cucchiaino di miele
  • 10gr di sale
  • 10gr di olio

Il passaggio da piccola chimica a Chef è un attimo! Così ho messo tutti gli ingredienti nella planetaria facendoli amalgamare bene. Poi ho impastato a mano fino ad avere un panetto liscio facendo lievitare per circa due ore. Dopo di che ho tagliato le forme con un taglia pasta a forma di ciambella e ho messo a lievitare un’altra ora, per poi condire con pomodoro, mozzarella e un filo d’olio( ma senza eccedere nelle dosi, per far cuocere tutto bene, è possibile usare anche altri). Dopo di che ho infornato per circa 15/20 minuti a 180 gradi.

E poi, che bontà…

Clementina Paone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.