Menu Chiudi

Pietro Ciotola alla Braceria Pietro & Andrea per una Ristorazione da Braceria, ma aperta a tutti i gusti o tendenze alimentari

Siamo nella zona vomero di Napoli e abbiamo deciso di allargare le nostre conoscenze delle attività dedite alla Ristorazione, così, raggiungiamo Via Antonio Porpora, in cui da tempo abbiamo notato un’insolita attività, dato che non si tratta della solita da Ristoratore napoletano, magari dedita ai gusti marittimi,  così dirigendoci al civico 36, troviamo la Braceria – Trattoria Pietro & Andrea.

Si tratta di un’evoluzione nel lavoro del Proprietario, perché Pietro inizia da giovane facendo il macellaio a Napoli. Poi collezionando la giusta esperienza apre la Sua Macelleria a Scario per tanti anni, che poi trasformerà nella Braceria-Churrascaria Pietro e Andrea, la quale nel tempo ha sempre voluto seguire il sentiero del buon cibo ed quindi medesimo dev’essere accompagnamento, per cui da sempre e tuttora sono ben forniti di una buona e ricercata disponibilità di vino.

foto d’epoca

Imponendo da sempre solo pochi comandamenti al Suo Lavoro, quello della freschezza e dell’accuratezza, per far essere disponibile solo carne scelta minimo dettaglio, facendosi seguire dai soliti fornitori fissi da anni perché, come lui, anche loro hanno a cuore l’importanza alla qualità. Certo che iniziare, neanche per un esperto simile  con una macelleria in una zona balneare come Scario, non è stato facile, così agli inizi si parte facendo cibi d’asporto come parmigiana di melanzane, lasagne, verdure etc., tutto seguendo l’idea tradizionale.

 

Caso vuole che stesso la clientela chiedesse anche la carne già cotta così decidono di aprire il lato braceria all’interno del locale che, come ci ha rilasciato: “Proprio i nostri clienti hanno fatto alzare il livello, dato che ancora oggi ci cercano e vengono qui volutamente per mangiare il nostro antipasto che sarebbe una degustazione di contorni napoletani ( parmigiana gatto di patate/ involtini/ Peperoni ripieni/ fiori di zucca ripieni/ asparagi etc).”

Adesso non solo antipasti o pasti da fast food, come cucinava quando aveva a disposizione solo la Macelleria.

Infatti godendo di una buona cucina, ottime qualità e posti a sedere per far accomodare la clientela, ci ha detto che: “La genovese come il primo piatto più richiesto in assoluto (  ogni locale ha i suoi modi di fare questo piatto  … il nostro è  una cottura diversa molto digeribile fatto con la pazienza è la carne ben scelta per non essere grasso e saporito)“, ma tanti altri piatti tradizionali sono il fiore all’occhiello dell’attività

Non solo i primi tradizionali troppo tradizionali, infatti a volete ci sono varianti o migliorie rispetto il solito  perchè il legame forte con ciò che ha fatto storia continua provando a migliorare ciò che ci ha preceduto, infatti, ci ha anche rilasciato: “I nostri contorni più richiesti tra friarielli / scatole con carciofi/ grigliata di verdure e in stagione tante verdure di stagione che permettono di ospitare anche i vegetariani perché in una braceria ha dritto di sedersi anche chi è vegetariana” . Pietro esige che la Sua Ristorazione non riguardi solo la carne. Infatti ci hanno detto che:” Pietro potrebbe trasmettere la sua passione per la carne da generazioni, ma  Lui ama il Suo lavoro ma soprattutto rispetta le persone ed ogni loro scelta, quindi bisogna essere un’attività da ristorazione a 360 gradi e non solo per il calore delle griglie. Una storia abbastanza recente la loro, e purtroppo i periodi che viviamo non sorridono infatti ci hanno dichiarato: Abbiamo aperto questo piccolo locale 7 febbraio 2020, purtroppo solo provando a mantenere con tantissimi sacrifici e un momento storico che se non ami il tuo lavoro molto facilmente rinunci. Noi proviamo a portare avanti la nostra passione anche rinunciando a tante cose per poter far fronte alle spese.”.

Ma ad un aspetto che non si vuol mai rinunciare e coccolare il cliente, addolcendogli tutto al punto giusto, infatti , il topping non risulta eccessivo o di gusto pesante ma è tutto ben calibrato.

Ad onor del vero il periodo storico non aiuta ma restando la Tradizione è il punto forte, restando invariata, unendosi alla freschezza del prodotto non devono esserci timori dell’affrontare le mode e i tempi. Come il buon costume insegna questi passano ma Lei resta! Così per altre bontà vi invitiamo a seguirli tramite la pagina Facebook.

Eugenio Fiorentino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.