Menu Chiudi

I piatti di Bobo Chef la Polenta, in Medaglione di Bramata con fonduta di Zola e Cardoncelli

Con i primi freddi, ecco che la Cucina si adegua con i Piatti della tradizione autunno/invernali, perciò anche I piatti di Bobo Chef dovranno, quindi la Polenta entra in scena prepotentemente.
Pur essendo conosciuta nelle sue diverse varianti in tutti territori della Penisola, ha costituito, in passato, l’alimento di base della cucina povera contadina che si modulava e adeguava alle altre coltivazioni e tradizioni locali come: “

  • la Polenta e Osei dei cacciatori
  • La Polenta con sepe ( le seppie) veneta )
  • La Polenta Taragna con grano saraceno e formaggio,
  • La Polenta Concia valdostana
  • La Polenta con le Spuntature di maiale del Centro Italia
  • I mitici Scagliozzi (la polenta fritta napoletana).


La base di questi piatti viene sempre prodotta cuocendo a lungo un ammasso semi-liquido costituito da un impasto di acqua e farina (solitamente a grana grossa) di Mais , detto anche granoturco, donando il caratteristico colore Oro. La farina da polenta è solitamente macinata a pietra cioè bramata.

Il termine deriva dal nome della tecnica usata per ottenere, appunto, la sbramatura, cioè la sgusciatura del mais prima di macinarlo.

Il piatto ci aspetta, quindi iniziamo dal raccogliere gli

Ingredienti:

Farina di Mais Bramato 250 gr.
Funghi Cardoncelli 500 gr.
Gorgonzola 250 gr
Porro uno. Peperoncino piccante q.b

Ed adesso andiamo in Cucina per dedicarci alla

PREPARAZIONE:

Dovendo preparare un medaglione di polenta ho preferito una Polenta Bramata con una granulosità pronunciata, nella fattispecie ho messo a bollire un 1 litro d’acqua salandola, inserendo la farina a pioggia e mescolando.


Quando la consistenza della polenta avrà raggiunto la densità giusta , la verso nei coppapasta messi in un teglia ricoperta di carta forno , lasciando raffreddare.


In una padella con olio evo , porro e peperoncino; soffriggo i Funghi Cardoncelli mondati. Sarà una cottura vivace, preferendo un buon grado di croccantezza nei funghi.


Infine in un bricchetto inserisco il gorgonzola a dadini, per poi al momento dell’impiattamento, riscaldare rendendo cremoso il formaggio, per poi versarlo.


Passiamo a preparare il piatto , inseriamo il nostro medaglione avendolo sfilato dalla forma al centro del piatto , coliamo ben caldo e semi liquido il Gorgonzola , completiamo il tutto con un abbondante porzione di funghi con il loro umore, spolveriamo il piatto con del prezzemolo finemente tritato.


That’s all, Folks!!!

Roberto Di Maio / Bobo Chef

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.