Menu Chiudi

Alla Pizzeria Olio & Pomodoro, lo Street food o Fast food tra pizzette, calzoni al forno ed altro ha la stessa bontà del servizio al tavolo

Vivendo ormai periodi frenetici diventa difficile in settimana poter gustare con calma una Pizza o chissà quale altro pasto. Così le Pizzerie più giovani o giovanili garantiscono delle vetrine per l’asporto sempre ben cariche di pietanze più da mangiare veloce a mo’ di Street food, come la Pizzeria Olio & Pomodoro.

All’entrata presenta una piccola vetrina, sempre ricca di pizzette al forno e fritte e piccoli calzoni sempre caldi ed altri prodotti, da consumare al momento o far restare caldi perchè appena sfornati.

Ecco che la “fortuna” del poter fare dei DiretTour a domicilio, mi ha dato modo di conoscere a pieno la bontà della loro interpretazione di Street food o Fast food molto tradizionale.

I ragazzi hanno portato in azienda un piccolo calzone, regalatogli dagli esercenti della suddetta Pizzeria.

Nonostante il viaggio e il caldo che poteva ammorbidirlo troppo, ho notato in primis che il colore era ancora ben vivace di pasta, con poche bruciature e di sugo ancora ben acceso, e poi al primo morso la fragranza del cornicione, non troppo morbido o pastoso, ma nel giusto che soprattutto si univa con il contenuto, tra bontà di ripieno e di pasta, perché ad ogni morso non diventava troppo elastica, ma riusciva ad essere saporita e ben masticabile.

Già di per se la pasta del calzone è diversa dalla Pizza tonda, quest’ultima dev’essere un  non troppo elastica, sfociante nel gommoso( un grande rischio per queste produzioni fatte in Pizzeria) o rovinata dalla condensa che si crea quando resta troppo calda, ben conservata nella carta.

Un aspetto molto importante è la cottura che ha resistito nel trasporto, nonostante fosse ben chiuso nella busta di cartone. Permettendo che il suo essere caldo al punto giusto ha fatto si che arrivasse a destinazione ancora fragrante, morbido e soprattutto gli ingredienti ben distinguibili e non troppo “bolliti”, vuoi per troppo calore di una cottura esagerata o perchè fosse troppo ripieno il calzone.

É stato possibile apprezzare come gli ingredienti si amalgamassero bene, e non per il ridimensionamento della Pizza, ma perché: “Salsa, ricotta, pepe e salame” erano tutt’uno, ben distinguibili, ma solubili allo stesso tempo. Insomma alla perfezione come se fosse di grandezza normale, o meglio, appena servita al tavolo.

Eugenio Fiorentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.