Menu Chiudi

Il sugo all’arrabbiata, mitigato ed addolcito da un mix di pomodorini, per dei rigatoni

Realizzare un piatto di rigatoni napoletani ,con sugo all’arrabbiata, ma con pomodorini multicolor, è inusuale ma da un sapore spettacolare.

Da sempre si dice che quando ci si arrabbia ci si tinge di rosso, e magari si diventa piccati o piccanti come il famoso sugo all’arrabbiata, perciò per un sapore più mitigato con pomodorini multicolor, cosicché si sia meno “rossi di rabbia”,  che il pomodorino nero è grintoso, si compensano, una buona dose di peperoncino, semplice ma buonissima, ma anche nuova perchè si va a creare un bel mix con anche i scuri, che sono più “grintosi”, che compensano i sapori degli altri a cui unire una una buona dose di peperoncino.

Ragionando anche in ottica estiva può diventare un piatto più fresco o meno caloroso, perchè “meno strong” grazie alla presenza multicolor dei pomodorini, sfruttando il sapore degli altri pomodori che mitigano la primaria asprezza. Così per riuscire consiglio di usare un vasetto di pomodorini a pezzi grandi e una quindicina di pomodorini congelati, che per farli sembrare freschi, li taglio a metà, metto in vaso, sono da chiudere e far bollire per venti minuti, dopodiché fare un soffritto in poco olio evo, con due spicchi di aglio, una manciata di capperi dissalati, un mazzetto di prezzemolo fresco, peperoncino piccante e sale. Personalmente ho usato un vasetto di pomodorini a pezzettoni,..(sembrano freschi,li taglio a metà, metto in vaso ,chiudo e li faccio bollire x 20 minuti pronti per ogni uso)e ho usato anche una 15 di pomodorini congelati,(naturalmente se son freschi ,meglio ancora..)ho fatto un soffritto in poco olio evo, con 2 spicchi di aglio,una manciata di capperi dissalati,un mazzetto di prezzemolo fresco ,peperoncino piccante e sale…Ho aggiunto i pomodorini ,salato e fatto cuocere a fiamma vivace x 15 minuti.Lessato la pasta,scolata al dente e fatta saltare in padella col sugo..Servire con pecorino stagionato , grattugiato… Troppo buona, nella sua semplicità!

Roberta Bergo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.